Sebbene una qualche forma di Packaging  sia sempre stata utilizzata per contenere e proteggere i prodotti, negli ultimi due secoli si è verificato un grande sviluppo e oggi, soprattutto in risposta alla domanda commerciale, il Packaging è infinitamente più sofisticato e sviluppato che in qualsiasi altro periodo della sua storia.

Nel moderno mondo delle reti di trasporto la distribuzione e la vendita al dettaglio dipendono completamente dal Packaging, mezzo necessario per muovere e proteggere le merci nel passaggio dal luogo della produzione a quello del consumo.

La confezione di un prodotto, per certi versi scontata, opportunamente corredata può diventare uno strumento d’informazione, un media pubblicitario portatile e quindi parte del prodotto stesso, ampliando notevolmente la funzione primaria del Packaging, che rimane sempre quella di contenere e di proteggere.


packaging

Il Packaging riveste il ruolo più importante nell’identità del prodotto, in quanto contiene tutte le informazioni necessarie o significative relative ad esso e rappresenta talvolta l’unico strumento di affermazione sul mercato, ricoprendo, quindi, una notevole importanza in termini di successo commerciale.

Questo aspetto è di competenza primaria, benché non esclusiva, della grafica che dichiara immediatamente il nome del prodotto, identifica la marca d’appartenenza e rappresenta il contenuto.“Quando i produttori sono diversi e i prodotti sono più o meno gli stessi, come di fatto accade nell’odierna economia di scambio” il marchio si trasforma in testimone di fedeltà o “diventa per così dire una protesi, che viene a colmare una manchevolezza dell’oggetto in quanto merce.

Le innovazioni tecniche che caratterizzano il processo di progettazione e realizzazione rendono il Packaging un oggetto complesso capace di controllare diversi frammenti comunicativi e di funzionare come elemento unificatore di vari messaggi: 

prodotto nell’ambito pubblicitario che parla con le regole linguistico-visive dei media, artefatto comunicativo presso il punto vendita, ossia barriera più o meno osmotica che, pur impedendo un contatto diretto col contenuto, fa conoscere al pubblico il prodotto, infine utensile nello spazio domestico.